Anteprima fra i risultati delle ricerche in Google


Ultimamente Google si sta decisamente dando parecchio da fare per aggiornare il motore di ricerca inserendo nuove funzionalità migliorandone la qualità. Dopo Google Instant, che qualche settimana fa ha iniziato a funzionare promettendo di ridurre il tempo occupato dalle ricerche sul motore di ricerca (dai 2 ai 5 secondi per ricerca effettuata) visualizzando i risultati in real time mentre si sta digitando le parole da cercare, è attivo dal 10 novembre anche Google Instant Preview.

L’anteprima istantanea è un tooltip che consente di visualizzare l’anteprima di un sito web senza bisogno di cliccare su questo durante una ricerca nella serp di Google. Una piccola lente di ingrandimento appare accanto ad ogni link nelle ricerche. Un servizio che potrebbe rivelarsi molto comodo per i fruitori del motore di ricerca di Mountain View.

Molti blog hanno criticato questa opzione aggiuntiva. Se le persone infatti fino a ieri cliccavano su tutti i risultati interessanti per visionarli e quindi uscendo dal sito, oggi questo non accadrà più, portando così più introiti a Google per via delle pubblicità pubblicate nel motore di ricerca, e molti meno visitatori ai siti web in elenco.

Io, viceversa, la trovo una funziona comoda: limitata ad un’icona in più accanto ai risultati non infastidisce ne appesantisce la pagina. Può essere quindi tralasciata ed ignorata da chi non è interessato. Non penso infatti che da un’azienda la cui frase che l’ha sempre contraddistinta è “don’t be evil” possano venir fuori simili attacchi alla qualità del servizio solo per incassare qualche migliaio (o milione) di dollari in più.

Più sensate invece le critiche in un altro senso: Google Instant Preview non visualizza un’immagine attuale della pagina cercata, ma solo una copia cache archiviata nel database di Google. Siti quindi non visitati di frequente dagli spider del motore di ricerca avranno un’anteprima vecchia o obsoleta. Inoltre ho notato che a volte non vengono caricate le immagini e gli oggetti in flash non compaiono proprio. I siti di molti fotografi, ad esempio, e tutti quelli che utilizzano questo linguaggio non avranno nessuna miglioria da questa funzione, ma anzi sicuramente qualche visitatore in meno.

Un’altra perplessità che viene rilevata è questa: se dovesse aver successo, è plausibile pensare che assisteremo ad un sensibile cambio di impostazione grafica delle homepage. Chissà quanti webmaster inseriranno immagini che attirano immediatamente l’attenzione inducendo nelle persone il desiderio di cliccare nel loro sito. La foto di una bella ragazza in formato gigante nelle pagine di un qualunque sito porterebbero maggior visitatori (un pò come succede per le copertine di libri e giornali: quante riviste di gossip infatti utilizzano questo “escamotage” per vendere più copie? Forse si arriverà quindi in questo caso ad un abbassamento della qualità nelle ricerche? Non ne sono così convinto. In fondo Google ha spesso dato prova del suo sapersi adattare alle richieste degli utilizzatori. Non possiamo dire subito se verrà utilizzata perché è da poco che è attiva questa funzione: deve ancora venir assorbita e non tutti ne conoscono l’esistenza. Ne riparleremo fra qualche tempo…

Hai trovato questo articolo interessante? Puoi seguirci su Facebook oppure iscriverti GRATIS ai nostri feeds! Su, coraggio!


Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Commenta

*

Powered by WordPress | Free cell phones brand new for sale. | Thanks to Best at&t deals, Facebook Games and Conveyancing