Perché Sanremo é Sanremo!


Neanche il tempo di pronosticare vincitori e vinti né quello di metabolizzare il listone di canzoni e cantanti presentato da Mazzi e Morandi domenica scorsa. Si è aperto il sipario sul Festival di Sanremo 2012; si è aperto il sipario ed è subito caos. E se non erano bastate le critiche mosse da Iacchetti tramite il grande web, scende ora in campo l’Unione Nazionale Consumatori. Grave è l’accusa: due delle quattordici canzoni in gara non risulterebbero inedite, ovvero non nuove.

Parla chiaro l’Articolo 4 del Regolamento:

[…] E’ considerata “nuova” la canzone che, nell’insieme  della sua composizione  o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest’ ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate) non sia già stata pubblicata e/o fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano o, comunque, non abbia  già avuto un impiego in una qualsiasi attività o iniziativa direttamente o indirettamente commerciale o, in ogni caso, non abbia generato introiti derivanti da un eventuale sfruttamento, riscontrabili e verificabili presso gli enti preposti alla riscossione di diritti d’autore e/o editoriali. A titolo esemplificativo e non esaustivo, sussiste la caratteristica di “canzone nuova” nell’ eventualità che l’ insieme o la parte musicale o il testo letterario della canzone: siano stati eseguiti soltanto all’interno della cerchia privata degli autori o dell’artista o tra gli “addetti ai lavori” della casa/etichetta discografica o editrice o tra altri operatori del settore; siano stati trascritti su stampati o altri supporti simili oppure registrati su dischi e nastri fonografici o analoghi mezzi anche audiovisivi mai posti in circolazione all’esterno degli ambiti suddetti; con riferimento ai soli brani della sezione SANREMOSOCIAL, siano occasionalmente comparsi esclusivamente sui siti personali degli artisti o su pagine personali di social network, al solo scopo di divulgazione e senza che siano stati oggetto di alcuno sfruttamento commerciale. A tal fine tutti gli aventi diritto (autori, artisti, case/etichette discografiche, editori, etc.) si obbligano a non diffondere, utilizzare e/o sfruttare le suddette canzoni – in tutto o in parte – per radio, televisione, telefonia, via internet (ad eccezione di quanto previsto al comma precedente per i soli brani di SANREMOSOCIAL) etc. (ovviamente fatta salva la diffusione da parte dell’Organizzazione per fini collegati alla manifestazione e/o previsti dal presente Regolamento e fatte salve eventuali autorizzazioni dell’Organizzazione) sino alla loro eventuale pubblicazione che per le canzoni nuove della sezione ARTISTI corrisponde alla conclusione della quattordicesima esibizione in gara nella Prima Serata del Festival mentre per le canzoni “edite” corrisponde alla conclusione della quattordicesima esibizione in gara nella Terza Serata e per la sezione SANREMOSOCIAL dal momento della pubblicazione in rete del brano da parte dell’Organizzazione del Festival […].

Le canzoni incriminate ed incriminanti sarebbero quelle presentate dalla cantante jazz Chiara Civello e dall’inedito duo formato da Gigi D’Alessio e Loredana Bertè.

La prima dovrebbe esibirsi sul palco del Teatro Ariston con la canzone ”Al posto del mondo”. Interessante conoscere il motivo dell’imputazione: scritta dalla stessa Civello insieme con la cantautrice Diana Tejera, la canzone fu proposta come provino a Daniele Magro, giovane talento emerso grazie alla seconda edizione di ”X-Factor”, che la incise e con la quale tentò di accedere alla categoria ”Nuova Generazione” del Festival di Sanremo 2010. ‘’Al posto del mondo’’ fu tuttavia scartata dalla commissione, ma comunque inserita nel nuovo album del giovane cantante agrigentino (il quale dovrebbe vedere la luce nei prossimi mesi). Stando alle dichiarazioni rilasciate al ‘’Corriere della sera’’ dal manager di Daniele Magro, Alessandro Fabrizi, nel luglio scorso le due autrici avrebbero preteso la riconsegna del pezzo, che sarebbe stato così ceduto a nientepopodimenoche Adriano Celentano. Daniele Magro ed il suo staff, però, non avrebbero rilasciato alcuna liberatoria. A rispondere alla pesante accusa è il manager di Chiara Civello, Ettore Caretta, secondo cui non risulterebbero introiti legati al brano e quest’ultimo non sarebbe mai stato eseguito in pubblico. Due canzoni diverse ma con lo stesso titolo?

Diversa è la disapprovazione in merito alla partecipazione di Gigi D’Alessio e Loredana Bertè e del loro brano ‘’Respirare’’. Il 4 gennaio scorso, infatti, il popolare cantautore partenopeo avrebbe postato sulla propria pagina Facebook un estratto di trenta secondi della canzone che, assieme alla Bertè, ha proposto per Sanremo 2012. Un gesto, questo, che ricorda l’interessante vicenda legata alla canzone ‘’A modo mio’’ di Paola e Chiara, la quale prese parte alla cinquantacinquesima edizione del ‘’Festival della Musica Italiana’’ seppur essendo stata diffusa in anteprima nei giorni precedenti all’inizio dell’evento. Quanto a ‘’Respirare’’, è lo stesso Gigi D’Alessio a giustificarsi e a smentire il tutto ai microfoni di Radio Deejay: il frammento di trenta secondi pubblicato su Facebook –e poi improvvisamente cancellato– avrebbe presentato solo la registrazione audio del basso, della chitarra e della batteria, e non avrebbe proposto parti del testo.

Sentenzia l’Unione Nazionale Consumatori: ‘’Il Festival di Sanremo è un fiore all’occhiello della nostra tradizione. Dev’essere garantita la piena attuazione del Regolamento. […] Pretendiamo rispetto soprattutto per i consumatori – telespettatori, fruitori del servizio pubblico cui corrispondono un canone annuo, nella tutela degli interessi dei quali siamo pronti, se necessario, ad agire presso le opportune sedi. […] Invitiamo pertanto la Rai – così come anche il Direttore Artistico Gianmarco Mazzi e il conduttore Gianni Morandi – a far luce al più presto su tali incresciosi episodi, e a darne le dovute spiegazioni agli italiani. […] Se è vero che le canzoni presentate dagli artisti Chiara Civello, Gigi D’Alessio e Loredana Bertè non sono del tutto inedite o presentano vizi di forma e contenuto rispetto all’Art. 4 del Regolamento del Festival di Sanremo, come UNC chiediamo l’immediata espulsione dal cast di tali cantanti e la sostituzione degli stessi con altri di pari livello e fortemente rappresentativi della musica italiana”.

E cominciano dunque a circolare i primi nomi dei possibili cantanti che andrebbero a sostituire gli esclusi. Continuano a fremere le voci che vorrebbero in gara Alice, peraltro già vincitrice nel 1982, con un pezzo scritto da Tiziano Ferro, così come quelle secondo cui sarebbero già stati contattati i cantautori Fabio Concato e Nek, le giovani promesse Annalisa Scarrone e Loredana Errore, ed il gruppo rock degli Afterhours. Vi è poi il jolly Marco Mengoni, invitato a partecipare come concorrente ma che avrebbe declinato l’offerta non avendo canzoni adatte all’evento. Per ora solo voci, in attesa di conoscere la decisione definitiva dell’organizzazione.

Restano comunque certi gli altri 12 ‘’big’’ che concorreranno dal 14 al 18 febbraio sul palco dell’Ariston di Sanremo: Nina Zilli (con ‘’Per sempre’’ –scritta a quattro mani insieme con Roberto Casalino-), Samuele Bersani (con ‘’Un pallone’’), Dolcenera (con ‘’Ci vediamo a casa’’ –il cui album in uscita, secondo gli addetti ai lavori, sarebbe fortissimo sia dal punto di vista della musica, sia dal punto dei vista dei contenuti-), i Marlene Kuntz (con ‘’Canzone per un figlio’’), Emma Marrone (con ‘’Non è l’inferno’’ –frutto della prosperosa collaborazione con Francesco ‘’Kekko’’ Silvestre dei Modà-), Arisa (con ‘’La notte’’), i Matia Bazar (con ‘’Sei tu’’), Irene Fornaciari (con ‘’Il mio grande mistero’’ –pezzo scritto dalla rivelazione dello scorso festival, Davide Van Des Froos-), Pierdavide Carone e Lucio Dalla (con ‘’Nanì’’), Francesco Renga (con ‘’La tua bellezza’’), Noemi (con ‘’Sono solo parole’’ –scritta da Fabrizio Moro-) ed Eugenio Finardi (con ‘’E tu lo chiami Dio’’). (m.d.m.)

Hai trovato questo articolo interessante? Puoi seguirci su Facebook oppure iscriverti GRATIS ai nostri feeds! Su, coraggio!


Puoi lasciare un commento, oppure un trackback dal tuo sito.

Commenta

*

Powered by WordPress | Free cell phones brand new for sale. | Thanks to Best at&t deals, Facebook Games and Conveyancing